telefono  0342 527111     PEC cciaa@so.legalmail.camcom.it   

     

al servizio delle imprese
Marchio Valtellina

Chi può presentare la domanda

La procedura è riservata a coloro che si trovano in una condizione di sovraindebitamento, cioè in una "situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determini la rilevante difficoltà di adempiere le obbligazioni ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente".

Possono accedere alla procedura i debitori non assoggettabili alle procedure concorsuali previste dalla Legge fallimentare, cioè:

  • gli imprenditori commerciali sotto la soglia dei requisiti dimensionali di fallibilità di cui all’art. 1 Legge fallimentare, ossia che dimostrino il possesso congiunto dei seguenti requisiti: a) un attivo patrimoniale nei tre esercizi antecedenti la domanda o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore non superiore a 300.000,00 euro; b) ricavi lordi, nel medesimo periodo di cui al punto a), non superiori a 200.000,00 euro; c) un ammontare di debiti anche non scaduti non superiore a 500.000,00 euro;
  • i debitori civili, cioè coloro che non svolgono attività di impresa (ad es. professionisti, associazioni professionali, società tra professionisti)
  • gli imprenditori non commerciali, cioè gli imprenditori agricoli e gli enti privati diversi dalle società (tanto di capitali - spa, sapa, srl - che di persone - snc, sas - che non abbiano per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali ex D.lgs. 460/97).
  • i consumatori, ossia le persone fisiche che hanno assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta.