telefono  0342 527111     PEC cciaa@so.legalmail.camcom.it   

     

al servizio delle imprese
Marchio Valtellina

Giocattoli

I giocattoli immessi sul mercato devono essere conformi ai requisiti essenziali di sicurezza
Decreto legislativo 11 aprile 2011, n. 54 - art. 9

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

D.Lgs. 11 aprile 2011, n. 54 - Attuazione della direttiva 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli

Guida esplicativa sicurezza giocattoli

CAMPO DI APPLICAZIONE 

Si intendono per giocattoli i prodotti progettati o destinati, in modo esclusivo o meno, a essere utilizzati per fini di gioco da bambini di età inferiore a 14 anni.  

MARCATURA DEI PRODOTTI

Prima dell'immissione in commercio, i giocattoli devono recare la marcatura CE.

La marcatura CE è apposta sul giocattolo dal fabbricante. Con l'apposizione del marchio il fabbricante indica che il giocattolo è conforme ai requisiti applicabili stabiliti nella normativa comunitaria.

 

OBBLIGHI DEI DISTRIBUTORI (GROSSISTI O DETTAGLIANTI)

  • Quando mettono un giocattolo a disposizione sul mercato, i distributori agiscono con la dovuta attenzione in relazione alle prescrizioni applicabili.
  • Prima di mettere un giocattolo a disposizione sul mercato, i distributori verificano che il giocattolo in questione rechi la marcatura CE, che sia accompagnato dai documenti prescritti e da istruzioni e informazioni sulla sicurezza almeno in lingua italiana, e che il fabbricante e l'importatore si siano conformati alle seguenti prescrizioni:
  • sui giocattoli sia apposto un numero di tipo, di lotto, di serie, di modello oppure un altro elemento che consenta la loro identificazione
  • sui giocattoli sia indicato il il nome del fabbricante ed eventualmente dell'importatore, la loro denominazione commerciale registrata o il loro marchio registrato e l'indirizzo dove possono essere contattati
  • i giocattoli siano accompagnati da istruzioni e informazioni sulla sicurezza fornite almeno in lingua italiana.
  • Il distributore, se ritiene o ha motivo di credere che un giocattolo non sia conforme ai requisiti di cui all'articolo 9 e all'allegato II, non mette il giocattolo a disposizione sul mercato fino a quando non sia stato reso conforme. Inoltre, quando un giocattolo presenta un rischio, il distributore ne informa il fabbricante o l'importatore, nonché il Ministero dello sviluppo economico.
  • I distributori garantiscono che, mentre un giocattolo è sotto la loro responsabilità, le condizioni di immagazzinamento o di trasporto non mettano a rischio la conformità alle prescrizioni di sicurezza previste dal decreto legislativo.
  • I distributori che ritengono o hanno motivo di credere che un giocattolo che hanno messo a disposizione sul mercato non sia conforme alla pertinente normativa comunitaria di armonizzazione si assicurano che siano adottate le misure correttive necessarie per rendere conforme tale giocattolo, per ritirarlo o richiamarlo, a seconda dei casi. Inoltre, qualora il giocattolo presenti un rischio, i distributori ne informano immediatamente il Ministero dello sviluppo economico, indicando in particolare i dettagli relativi alla non conformità e qualsiasi misura correttiva adottata.
  • I distributori, a seguito di una richiesta motivata delle autorità competenti, forniscono tutte le informazioni e la documentazione necessarie per dimostrare la conformità del prodotto e collaborano con tali autorità, ove richiesto dalle medesime, in ordine alle azioni intraprese per eliminare i rischi presentati dai giocattoli che essi hanno messo a disposizione compresi il ritiro e il richiamo dei giocattoli non conformi.

CONTROLLI SUL MERCATO

La vigilanza spetta al Ministero dello sviluppo economico che si avvale delle Camere di Commercio e della Guardia di Finanza per i controlli sul mercato.

La Camera di Sondrio esegue controlli presso i rivenditori - grossisti, dettaglianti e grande distribuzione - della provincia, verificando che i giocattoli posti in vendita presentino tutte le caratteristiche costruttive, sia tecniche sia amministrative, di conformità (marcatura CE, nome, ragione sociale, marchio e indirizzo del fabbricante, avvertenze e precauzioni d'uso redatti in lingua italiana).

Se un prodotto posto in vendita viene ritenuto sospetto di non conformità si procede all'acquisto di uno o più esemplari, che vengono sottoposti ad esami di laboratorio a cura di un organismo notificato, che ne accerta o meno la conformità.

SANZIONI PER I DISTRIBUTORI

  • Il distributore che mette a disposizione sul mercato un giocattolo privo di marcatura CE o delle avvertenze è soggetto alla sanzione amministrativa da 1.500 a 10.000 euro.
  • Il distributore che, su richiesta dell'autorità di di vigilanza, non fornisce o non conserva per almeno 10 anni le informazioni relative agli operatori economici che abbiano fornito loro un giocattolo è soggetto alla sanzione amministrativa da 2.500 a 10.000 euro.
  • Il distributore che non presta la dovuta collaborazione ai fini dello svolgimento della vigilanza è soggetto alla sanzione amministrativa da 2.500 a 40.000 euro.

ESCLUSIONI

Il decreto legislativo non si applica:

  1. alle attrezzature per aree da gioco per uso pubblico;
  2. alle macchine da gioco automatiche, a moneta o no, per uso pubblico;
  3. ai veicoli-giocattolo con motore a combustione;
  4. alle macchine a vapore giocattolo;
  5. alle fionde e alle catapulte.

Non sono considerati come giocattoli:
1. Decorazioni e addobbi per festivita' e celebrazioni.
2. Prodotti destinati a collezionisti adulti, purche' il prodotto o il suo imballaggio rechino un'indicazione chiara e leggibile che si tratta di un prodotto destinato a collezionisti di eta' 14 anni e superiore. Esempi di questa categoria:
a) modelli in scala fedeli e dettagliati,
b) kit di montaggio di dettagliati modelli in scala,
c) bambole folcloristiche e decorative e altri articoli analoghi,
d) repliche storiche di giocattoli, e
e) riproduzioni di armi da fuoco reali;
3. Attrezzature sportive, compresi pattini a rotelle, pattini in linea e skateboard destinati a bambini aventi una massa corporea superiore a 20 kg.
4. Biciclette con un'altezza massima alla sella di oltre 435 mm, misurata in verticale dal suolo alla superficie superiore della sella con la sella in posizione orizzontale e regolata con il tubo reggisella posizionato alla profondità.
5. Monopattini e altri mezzi di trasporto progettati per lo sport o che sono destinati a essere utilizzati per spostamenti sulla pubblica via o su percorsi pubblici.
6. Veicoli elettrici destinati a essere utilizzati per spostamenti sulla pubblica via, su percorsi pubblici o sui marciapiedi degli stessi.
7. Attrezzature nautiche da utilizzare in acque profonde e dispositivi per imparare a nuotare destinati ai bambini, come salvagenti a mutandine e ausili per il nuoto.
8. Puzzle di oltre 500 pezzi.
9. Fucili e pistole a gas compresso - eccetto i fucili ad acqua e le pistole ad acqua - e gli archi per il tiro con l'arco di lunghezza superiore a 120 cm.
10. Fuochi d'artificio comprese le capsule a percussione non progettate specificamente per i giocattoli.
11. Prodotti e giochi con dardi appuntiti, quali giochi di freccette con punte metalliche.
12. Prodotti educativi funzionali, quali forni, ferri da stiro o altri prodotti funzionali elettrici alimentati con tensione nominale superiore a 24 volt venduti esclusivamente per essere utilizzati a fini didattici, sotto la sorveglianza di un adulto.
13. Prodotti destinati a essere utilizzati per scopi educativi nelle scuole e in altri contesti pedagogici sotto la sorveglianza di un educatore adulto, come ad esempio le apparecchiature scientifiche.
14. Apparecchiature elettroniche quali PC e console di gioco usate per accedere a software interattivi e le relative periferiche, qualora le apparecchiature elettroniche o le relative periferiche non siano espressamente concepite per i bambini e ad essi destinate e non abbiano in se' un valore ludico come PC, tastiere, joystick o volanti appositamente progettati.
15. Software interattivi destinati al tempo libero e all'intrattenimento, come giochi elettronici per PC e i relativi supporti di memorizzazione quali i CD.
16. Succhietti per neonati e bambini piccoli.
17. Apparecchi di illuminazione attrattivi per i bambini.
18. Trasformatori per giocattoli.
19. Accessori moda per bambini non destinati ad essere usati a scopo ludico.

LINK UTILI 

Siti di interesse:

Sito Rapex della Commissione europea sui prodotti oggetto di provvedimenti di ritiro e richiamo volontario nel mercato comunitario.

UO SERVIZIO METRICO

tel 0342 527212 - fax 0342 527212
email: metrico@so.camcom.it
PEC: metrico@so.legalmail.camcom.it